• NUMERO VERDE 800 628 918
  • info@keydiet.it

Insalata: le 15 varietà che puoi mangiare senza problemi

L’insalata è l’elemento cardine di ogni dieta che si rispetti, non solo per le sue proprietà (contiene acqua, sali minerali e fibre) ma anche perché è assolutamente priva di grassi.

Ecco 15 varietà che puoi mangiare senza problemi:

  • Crescione: ha un sapore un po’ acidulo e piccantino ma viene utilizzata molto spesso per dare maggiore sapidità ad insalate come la lattuga. Le sue proprietà sono davvero numerose: è depurativo, ricostituente e diuretico, oltre ad essere ricco di antiossidanti. Contiene circa 15 calorie ogni 100 grammi.
  • Dente di leone: è conosciuto anche con il nome di tarassaco e le sue foglie contengono vitamina B, C ed E e hanno ottime proprietà digestive. Inoltre, è utile per drenare e depurare l’organismo.
    Contiene circa 36 calorie ogni 100 grammi.
  • Indivia belga: se siete amanti dell’insalata dal gusto un po’ amaro, l’indivia belga è la scelta ideale. Le sue foglie hanno un colorito biancastro e presentano una forma un po’ allungata. Contiene importanti vitamine (come la A e la B) e fibre solubili, in grado di combattere la stitichezza acuta.
    Contiene circa 18 calorie ogni 100 grammi.
  • Lattuga Lollo rosa: è tra le insalate meno conosciute e si può facilmente riconoscere grazie al suo colore rosso tenue. Il suo sapore è un po’ amaro ma la sua consistenza è davvero croccante. L’insalata rosa ha il grande vantaggio di contenere molte più fibre, vitamine (A e C) e potassio rispetto alle altre insalate, ma anche vitamine D, E, K, calcio, fosforo, magnesio e zolfo.
    Contiene circa 15 calorie ogni 100 grammi.
  • Insalata riccia: è conosciuta anche con il nome di indivia riccia e contiene numerose vitamine, potassio, ferro e fosforo. Il suo grande vantaggio è che può essere consumata sia cruda che cotta.
    Contiene circa 10 calorie ogni 100 grammi.
  • Insalata romana: è sicuramente la tipologia di lattuga più diffusa in Italia e presenta un colorito verde intenso e brillante. Oltre ad essere buona, l’insalata romana contiene un gran numero di proprietà, tra cui calcio, magnesio, potassio, fosforo, zolfo e vitamine (A, C, D, E e K).
    Contiene circa 15 calorie ogni 100 grammi.
  • Misticanza: come intuibile dal nome, la misticanza può essere considerata come un mix di verdure selvatiche o “di campo”. Solitamente, le foglie contenute in essa sono quelle del tarassaco, rucola, valerianella, pimpinella, acetosa e cerfoglio, ma anche finocchio selvatico, malva e levistico.
    Contiene circa 10/15 calorie ogni 100 grammi, in base alla tipologia.
  • Rucola: è utilizzata maggiormente per dare un gusto un po’ piccantino alle insalate. Presenta vitamina C, potassio, ferro e calcio e riesce a stimolare la digestione. Inoltre, è utile al fegato grazie alla sua azione depurativa.
    Contiene circa 16 calorie ogni 100 grammi.
  • Spinaci: hanno un alto contenuto di ferro e di luteina, utili alla vista. Possono essere consumati sia cotti che crudi con un po’ di limone e scaglie di parmigiano.
    Contengono circa 24 calorie ogni 100 grammi.
  • Valeriana: è conosciuta anche con il nome di songino, valerianella, gallinella, dolcetta, grassagallina, formentino. Questa insalata presenta clorofilla, mucillagine, sali minerali e vitamine A, B e C ed ha anche proprietà rivitalizzanti, emollienti, lassative, diuretiche e depurative.
    Contiene circa 33 calorie ogni 100 grammi.
  • Iceberg: è molto utilizzata in Italia e prende anche il nome di “brasiliana” o “lattuga dei grandi laghi”. Ha una consistenza molto croccante e un sapore delicato e acquoso. Consumarla regolarmente significa eliminare la ritenzione idrica e prevenire i calcoli renali. Inoltre, contiene vitamina A, C e K (quest’ultima è utile per favorire la coagulazione del sangue) ed è anche in grado di ridurre i gas intestinali.
    Contiene circa 14 calorie ogni 100 grammi.
  • Trocadero o cappuccina: la sua caratteristica è nella sua forma a cappuccio, con foglie lisce che tendono al bianco nella parte più interna dell’insalata stessa. È ricca di vitamine A, C, E e K e contiene anche ferro, calcio, magnesio e potassio.
    Contiene circa 18 calorie ogni 100 grammi.
  • Cicoria Catalogna: è conosciuta anche con il nome di “cicoria asparago” e i suoi germogli (chiamati “puntarelle”) si mangiano solo in insalata, alla quale conferiscono un sapore tendente all’amaro. È ricca di vitamine A, C e contiene calcio, potassio e fosforo.
    Contiene circa 24 calorie ogni 100 grammi.
  • Radicchio: in realtà ne esistono di molte varietà ma le foglie presentano sempre un colorito rosso-violaceo ed un gusto amaro. È una fonte naturale di acqua e fibre e presenta numerose vitamine (C, B, K) e potassio. Il suo vantaggio è che può essere mangiato sia crudo che cotto in padella o al forno.
    Contiene circa 13 calorie ogni 100 grammi.
  • Canasta: viene utilizzata solitamente nelle insalate miste e il suo sapore è simile a quello della romana. La canasta presenta caratteristiche diuretiche e antiossidanti e presenta numerose vitamine, tra cui A, B, E, K e C.
    Contiene circa 15 calorie ogni 100 grammi.